Vino Basilicata

I Vini

I Vini DOC della Basilicata Sono:

 

Storia del Vino in Basilicata - Il paese del vino: l’ Enotria.

Il vino certamente la bevanda che pi volentieri accompagna il pasto di milioni di persone che in tal modo scelgono di gustare in maniera pi decisa anche le pietanze stesse con cui esso servito. E di non minore importanza sono i vini da aperitivo, che preparano il corpo e l’ anima al momento del pasto. Ma questa miscela idroalcolica di acidi organici (acido acetico ecc.), glicarina, zuccheri (fruttosio, glucosio), sali, tannino, vitamine e composti volatili (che ne costituiscono il bouquet), a ben vedere, possiamo dire che da sempre al fianco dell’ uomo. Infatti proprio al vino che da sempre l’uomo ha affidato i suoi brindisi di augurio nei momenti felici, come il desiderio dell’ oblio nei momenti di tristezza, senza dimenticare e sottovalutare l’ imprescindibile valore di cui il vino stato investito nei riti religiosi da tutte le popolazioni antiche… fino a noi. Basti pensare che il termine VINO prende origine dalla parola sanscrita VENA, che significa AMARE (da cui derivano anche i termini Venus e Venere), per capire quanto il vino fosse intimamente legato a tutti gli ambiti della vita in cui lo status fondamentale era l’ amare e il sentimento dell’ amore.

Ma presumibilmente quando e dove e in quale modo l’ uomo arriv alla produzione del vino? Come per la produzione o la scoperta di tutte le cose eccezionali… per caso! Sbadatamente vennero dimenticati dei grappoli d’ uva in alcune otri e… Il periodo della vinificazione dell’ uva non coltivata risale al periodo del neolitico (10.000- 6.000 anni fa) anche se ritrovamenti archeologici hanno dimostrato che la vitis vinifera (specie coltivata da frutto con cui si fa la maggior parte del vino moderno) cresceva spontanea gi 300.000 anni fa nel bacino del Mediterraneo, da cui poi successivamente si diffusa in tutte le zone del mondo a clima temperato.

 Come non far dunque riferimento a quella regione del bacino del Mediterraneo che prendeva il nome proprio dal fatto che era ricca di eccellenti vigneti, che l’ Enotria? L’ Enotria, nell’ attuale Basilicata, e in particolare la zona territoriale compresa fra le colonie greche di Metaponto, Siris e Sibari sul Mar Jonio e la citt achea di Poseidonia sul Mar Tirreno, venne definita tale dai coloni greci che a partire dal VII sec. a. C. giunsero sulle nostre coste e che subito poterono constatare la presenza dei molti vigneti e la prelibatezza del buon vino (oinos) che qui si produceva.


Vitigni Lucani divisi per provincia


Matera
Vitigni autorizzati:
Uve bianche: Chardonnay, Moscato bianco.
Uve grigie: Pinot grigio.
Uve nere: Aleatico, Primitivo.
 

Potenza
Vitigni raccomandati:
Uve bianche: Asprinio bianco, Bombino bianco, Fiano, Malvasia bianca di Basilicata, Trebbiano toscano.
Uve nere: Aglianico, Aglianicone, Aleatico, Bombino nero, Ciliegiolo, Malvasia nera di Basilicata, Montepulciano, Sangiovese.
Vitigni autorizzati:
Uve bianche: Chardonnay.
Uve grigie: Pinot grigio.

Vulture
Vini:
Aglianico del Vulture; Aglianico del Vulture Amabile; Aglianico del Vulture Vecchio; Aglianico del Vulture Riserva; Aglianico del Vulture Spumante.